Faq

Domande frequenti

Cosa significa Corso in modalità FAD?

L'espressione FAD è l'acronimo di "Formazione A Distanza" sta ad indicare che i corsi di studio sono erogati a Distanza, nel Nostro caso erogati tramite piattaforma telematica on-line di E-Learning,in modo tale da consentire al corsista di fruirli indipendentemente dal tempo e dal luogo in cui egli si trovi. Tale modalità di erogazione permette al corsista di recarsi nella sede scelta nella domanda d'iscrizione esclusivamente per sostenere l'esame finale.

Come si svolge l'esame finale?

L'esame finale consiste nella discussione orale, dinanzi alla commissione esaminatrice, di una tesina di almeno 15 pagine, precedentemente elaborata dal corsista su un argomento a scelta inerente una delle discipline del corso.

Il titolo rilasciato è valido?

Il titolo di studio è rilasciato dall'Università Telematica Leonardo da Vinci " UNIDAV " che è un'Università non statale, legalmente riconosciuta con decreto del Ministro dell'Università e della Ricerca del 27 Ottobre 2004, pubblicato nella G.U.- n. 269 del 16/11/2004

Qual è il ruolo di EIFORMAZIONE?

EIFORMAZIONE svolge la funzione di supporto amministrativo e logistico dell'Università Telematica Leonardo da Vinci "UNIDAV" regolata da un'apposita convenzione. (RACCOLTA ISCRIZIONE E ORGANIZZAZIONE DELLE SEDI D'ESAME FINALE).

Cosa devo fare per iscrivermi ad un master o ad un corso di perfezionamento e/o di aggiornamento professionale?

In primo luogo è necessario stampare e compilare la domanda di ammissione scaricabile dal sito www.eiformazione.it. La domanda, va inviata per posta raccomandata A/R in busta chiusa solo al seguente indirizzo:
EIFORMAZIONE
PIAZZA IV NOVEMBRE, 4
20124 MILANO

Quali sono le sedi di Esame Finale?

Vengono individuate come sedi d'esame finale: ROMA, ANCONA, BARI, BERGAMO, BOLOGNA, CAGLIARI, CATANIA, COSENZA, FIRENZE, FOGGIA, FROSINONE GENOVA, GROSSETO, L'AQUILA, LECCE, MILANO, NAPOLI, PALERMO, PARMA, PERUGIA, PESCARA, PISA, POTENZA, REGGIO CALABRIA, RIMINI, SALERNO, SASSARI, TORINO, UDINE, VENEZIA, VERONA.

In caso di rinuncia è previsto il rimborso della contribuzione?

La quota di iscrizione può essere rimborsata esclusivamente in caso di non attivazione dei Corsi o di accesso al TFA-PAS nello stesso anno accademico.

Sono previste agevolazioni fiscali?

Si, il contributo di iscrizione è detraibile ai fini fiscali secondo la normativa vigente

Quale documentazione devo presentare per iscrivermi?

Per l'iscrizione al Corso dovranno pervenire:
- Domanda d'iscrizione debitamente compilata;
- 2 fotocopie di un documento d'identità;
- Curriculum vitae (facoltativo);
- 1 Fototessera
- ricevuta di pagamento dell'intero importo o della prima rata;

In che periodo ci si può iscrivere?

Le iscrizioni ai Master e corsi di Perfezionamento/Aggiornamento scadono il 22 Novembre 2016 (salvo eventuali proroghe).

La frequenza è obbligatoria?

No, non vi sono obblighi di frequenza presso la sede universitaria. L'unico momento in cui è richiesta la presenza fisica del corsista presso la sede d'esame è quello relativo sostenimento della prova stessa e della conseguente verbalizzazione.

Cos'è un Master universitario?

È un titolo accademico introdotto con il D.M. 509/'99, che ha durata non inferiore ad un anno e prevede l'acquisizione di almeno sessanta crediti formativi universitari, oltre a quelli acquisiti per conseguire la laurea o la laurea specialistica/magistrale. I master universitari di primo livello sono aperti a coloro che risultino in possesso di: - laurea conseguita ai sensi del D.M. 509/99 e del D.M. 270/04; - titolo di studio universitario di durata almeno triennale (secondo gli ordinamenti previgenti al D.M. 509/99); - titolo rilasciato all'estero, riconosciuto idoneo in base alla normativa vigente dal Comitato Scientifico del corso, ai soli limitati fini dell'iscrizione al corso. I master universitari di secondo livello sono aperti a coloro che risultino in possesso di: - laurea specialistica conseguita ai sensi del D.M. 509/99; - laurea magistrale conseguita ai sensi del D.M. 270/04; - laurea conseguita secondo gli ordinamenti previgenti il D.M. 509/99; - titolo rilasciato all'estero riconosciuto idoneo in base alla normativa vigente dal Comitato Scientifico ai soli limitati fini di iscrizione al corso.

Quale è la differenza fra un Master e un Corso di perfezionamento e di Aggiornamento professionale?

I Master universitari di I livello sono corsi che rilasciano un titolo accademico mentre i corsi di Perfezionamento e di Aggiornamento professionale rilasciano un attestato di frequenza al Corso che attesta la frequenza, il numero delle ore, i CFU attribuiti e l'esito della prova finale. Ai Master universitari di I livello si accede con la Laurea triennale o con un titolo di studio universitario di durata almeno triennale mentre ai Corsi di Perfezionamento e aggiornamento si accede con la Laurea o con il Diploma d'istruzione secondaria superiore. Ulteriori differenze sono nella valutabilità del titolo secondo le normative Ministeriali vigenti.

Se sono iscritto ad un corso di studio (Laurea, laurea specialistica/magistrale, dottorato di ricerca e scuola di specializzazione, master) posso iscrivermi contemporaneamente ad un master?

No, è vietata l'iscrizione contemporanea ad un altro corso di studio di questa o di altre Università italiane o estere.

Quanti CFU posso acquisire con un Master o altro Corso?

Il Master o Corso di Perfezionamento e Aggiornamento professionale impegnerà gli iscritti per un totale di 1500 ore d'apprendimento, conformi a 60 CFU. Per conoscere il numero di crediti di ogni master è necessario consultare la scheda informativa del singolo corso.

Perché il bonus di 500 euro? Le finalità della legge

La legge 107/15 “Buona Scuola” porta una duplice rivoluzione in materia di aggiornamento dei docenti, prevedendo innanzitutto l’obbligo di formazione in servizio, il cosiddetto aggiornamento, e favorendo inoltre tale obbligo mediante una Carta Elettronica personale per il pagamento delle attività di formazione e degli strumenti con nessi all’esercizio della professione. La formazione in servizio, prevista 40 anni fa come diritto-dovere e ridotta poi contrattualmente a semplice diritto, ritorna ora anche come obbligo per tutti i docenti: “Nell’ambito degli adempimenti connessi alla funzione docente, la formazione in servizio dei docenti di ruolo è obbligatoria, permanente e strutturale”– comma 124 legge L. 107/15. La Carta elettronica , dell’importo annuo di 500 euro, è voluta d alla legge “Al fine di sostenere la formazione continua dei docenti e di valorizzarne le competenze professionali” (comma 121). La finalità di questo nuovo strumento personale riservato ai docenti statali di ruolo è quello di “responsabilizzare il docente, e di rafforzarne la professionalità in termini di conoscenze, competenze disciplinari e trasversali …” (nota Miur prot. 15219/15 ottobre 2015). La Carta è nominativa, personale e non trasferibile, ed è utilizzabile soltanto per finalità di formazione e aggiornamento professionale.

Posso utilizzare il bonus o parte di esso per seguire un corso di laurea o un master universitario, o corsi universitari destinati alla formazione dei docenti?

Sì. Posso seguire ogni tipologia di corso organizzato da Università o da Consorzi universitari e interuniversitari (corsi di laurea, di laurea magistrale, specialistica o a ciclo unico, corsi post lauream o master), come anche un corso destinato specificamente alla formazione degli insegnanti, purché inerente al mio profilo professionale, in quanto la Direttiva del Miur 90/2003 considera le Università, i Consorzi universi- tari e interuniversitari e gli Istituti pubblici di ricerca “Soggetti di per sé qualificati per la formazione del personale della scuola” (art. 1, comma 2).

La Carta del Docente può essere usata per “l’iscrizione a corsi per attività di aggiornamento e di qualificazione delle competenze professionali?

Si, purchè siano Università o enti accreditati per la formazione.